Erika Polignino

Erika Polignino

Erika Polignino al Lucca Comics 2016

Erika Polignino al Lucca Comics 2016

Presentazione libro LISA al Lucca Comics 2016, domenica 30 ottobre ore 12.00, presso la Sala Incontri Family Palace (Ex Real Collegio) – P.zza del Collegio

LISA, la fiaba dalle tinte dark

LISA, la fiaba dalle tinte dark

Vi posto uno stralcio dell’intervista che mi ha fatto Michele Bruccheri per il sito web “La Voce del Nisseno”. Per leggere l’intero articolo vi rimando al link [Intervista completa] …“Scrivo tutto quello che vedo nelle mie visioni e le sensazioni che porto nel cuore”, dichiara al microfono del nostro periodico d’informazione La Voce del Nisseno. A distanza di sei anni, torno ad intervistarla. Il suo ultimo “parto” letterario è il libro “Lisa” (Onirica Edizioni), una fiaba dalle tinte dark. Una storia delicata, “un fiore onirico” sia per ragazzi che per adulti. La sua scrittura risulta essere lirica, ipnotica, surreale. Racconta efficacemente i sentimenti, con […]

Baci Desertici

Baci Desertici

Quando mi dici ‘Ti voglio bene’, credi davvero alle tue parole? Ogni giorno i deserti ci circondano e il tuo è il più arido di tutti. I nostri importanti momenti sono ormai annegati nella sabbia, sulle dune bianche ho assaggiato i tuoi baci desertici. Senza amore. Sensuali labbra che non conoscono fuoco. Baci desertici. Desertici baci… Desertici venti fra le labbra. Ecco le tue menzogne. Che ti portano lontano da me. Frammenti, poesie e pensieri che mi hai inviato si sono autodistrutti nel whatsapp del mio telefonino. Non li leggo più poiché mi hai dimenticata presto. Baci desertici. Desertici baci… […]

LISA: la mia nuova intervista su Almax Magazine

LISA: la mia nuova intervista su Almax Magazine

“Oltre al significato grammaticale del linguaggio, ce n’è un altro, un significato magico, che è l’unico che ci interessa…” Vincente Huidobro 

‘Amo La Tua Assenza’ breve scritto inedito

'Amo La Tua Assenza' breve scritto inedito

Il tuo cuore ha accoltellato il mio. Non voglio uscirne viva. Agonizzerò nei tuoi occhi color smeraldo, un intenso mare che scuote ogni mio affanno fra increspate schiume. Chissà quando e dove ci rivedremo. La stronza realtà ci tiene separati. Amo la tua assenza perché mi sento inafferrabile nella mia sofferenza. Agognarti è incidere sulla mia pelle le tue iniziali con l’inchiostro. Il futuro è già un lutto se non dovessi più avere te. Gli specchi esplodono al mio grido silenzioso di pensarti. Mio angelo biondo, non hai nessun paradiso, è inutile che lo cerchi. Ci si incontra nello stesso deserto. Nello […]